NOVITÀ NOVEMBRE 2011

› Adempimenti
delle amministrazioni e degli operatori economici
› Soggetti obbligati
e vicende contrattuali

LA TRACCIABILITA’ DEI PAGAMENTI › Modalità di attuazione della tracciabilità dei flussi finanziari
› Regolarità amministrativa contabile e fiscale della spesa nell’ente pubblico
› Controlli Equitalia

LA TRACCIABILITA’
DEI PAGAMENTI


Altamente qualificato sul piano della professionalità e competenza in materia, questo nuovo volume accerta e chiarisce gli obblighi che fanno capo alle amministrazioni pubbliche e alle aziende in merito alla tracciabilità dei contratti d’appalto di lavori, forniture e servizi stipulati prima e dopo il 7 settembre 2010 e le conseguenti modalità di attuazione.

Per tutti i destinatari degli obblighi di tracciabilità: funzionari pubblici di stazioni appaltanti, appaltatori,  subappaltatori e subcontraenti della “filiera delle imprese” nonché concessionari di finanziamenti pubblici a qualsiasi titolo interessati a lavori, servizi o forniture pubblici, costituisce opera di riferimento per interpretare ed applicare in sicurezza la Legge 136/2011 nei diversi settori presi in considerazione, così precisamente illustrati:  

1.
Le origini delle disposizioni sulla tracciabilità finanziaria e suoi rapporti con il monitoraggio delle grandi opere. Ratio iuris degli interventi legislativi in materia. Strumenti amministrativi e negoziali di governance per il controllo finanziario degli interventi di carattere strategico.

2.
La tracciabilità finanziaria nel quadro della nuova prevenzione antimafia. Finalità e limiti dello strumento investigativo.

3.
Gli adempimenti delle amministrazioni e degli operatori economici:
L’applicabilità delle regole sulla tracciabilità, il profilo temporale:
L’entrata in vigore. Contratti sottoscritti dopo il 7 settembre 2010. Contratti sottoscritti prima del 7 settembre 2010: l’adeguamento automatico.
L’individuazione dei flussi da tracciare:
I contratti di appalto. I contratti esclusi dalla tracciabilità. Le concessioni di lavori pubblici e di servizi. La tracciabilità tra soggetti pubblici. Il fondo economale.
Gli adempimenti delle stazioni appaltanti, acquisizione del CIG e del CUP:
Il codice unico di progetto. Il codice identificativo di gara. La semplificazione delle modalità di rilascio del CIG: lo “smart CIG”. Il CIG nelle gare divise in più lotti. Il CIG negli accordi quadro.
Gli adempimenti degli operatori economici:
Utilizzo di conti correnti bancari o postali dedicati. Le regole di utilizzo dei conti dedicati. La comunicazione degli estremi del conto corrente dedicato. Il reintegro dei conti correnti dedicati. Indicazioni specifiche per gli istituti bancari - utilizzo di strumenti di pagamento tracciabili. Gli strumenti equivalenti al bonifico bancario o postale. Acquisti destinati a più commesse. La c.d. tracciabilità attenuata.
› L’invio dei contratti.

4.
La ricognizione dei soggetti obbligati e le vicende contrattuali della tracciabilità:
Ambito di applicazione soggettivo.
La filiera delle imprese, casi specifici: Raggruppamenti temporanei di imprese. Consorzi. Incarichi professionali. Concessionari di finanziamenti pubblici anche europei. Cessione di credito. In house. Appalto tra amministrazioni e società miste. Cash pooling. Servizi bancari e finanziari. Servizio sostitutivo di mensa mediante buoni pasto. Servizi sanitari. Contratti stipulati dalle agenzie di viaggio. Contratti nel settore assicurativo.
Le fattispecie escluse: Contratti di servizi esclusi. Amministrazione diretta e cottimo fiduciario. Utilizzo del fondo economale. Contratti pubblici di servizi assicurativi ed indennizzi per espropriazioni. Contratti con operatori non stabiliti in Italia. Compensazione e datio in solutum. Erogazioni e liberalità a favore di soggetti indigenti.
Applicazione soggettiva alle SA.
Il regime transitorio.

5.
La tracciabilità dei flussi finanziari nell’ambito dei presidi antiriciclaggio.

6.
Le modalità di attuazione della tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla Legge 13 agosto 2010, n. 136:
Conti correnti e di pagamento, strumenti ammessi.
La tracciabilità e il ruolo dei tesorieri delle pubbliche amministrazioni.

7.
Il sistema sanzionatorio della Legge n. 136/2010:
Le fattispecie sanzionate e i soggetti destinatari delle sanzioni.
Le sanzioni civilistiche.
Le sanzioni amministrative.
Il procedimento per l’irrogazione delle sanzioni amministrative.

8.
La verifica di regolarità amministrativa contabile e fiscale della spesa nell’ente pubblico. Tracciabilità, regolarità contributiva e controlli Equitalia, correlazioni:
Fattispecie contrattuali ed adempimenti:
Soggetto persona fisica, non imprenditore. Soggetto persona fisica, professionista. Professionisti affidatari ai sensi del Codice dei contratti. Ditta individuale. Impresa commerciale-società. Enti non commerciali che svolgono attività commerciale (enti pubblici e associazioni). Forniture e acquisti.
DURC e verifica della regolarità contributiva:
Quadro normativo di riferimento per il DURC negli appalti pubblici. Il DURC negli appalti pubblici. Le varie tipologie contrattuali e le fasi di richiesta del DURC. Soggetti tenuti a richiedere il DURC. Validità temporale del DURC. Modalità di rilascio. La non iscrizione ad un ente va certificata e non autodichiarata.
I controlli Equitalia per i pagamenti superiori a 10 mila euro:
Quadro normativo di riferimento. Soggetti obbligati al controllo - procedure. Tipologia ed ammontare di spesa soggetti a controllo. Esclusioni oggettive. Esclusioni soggettive. Esito delle richiesta.


A cura di A. Cisterna, Procuratore aggiunto della Direzione Nazionale Antimafia.

Per ricevere
LA TRACCIABILITA’ DEI PAGAMENTI
Maggioli Editore - Novità novembre 2011
Pagine 422 - F.to cm. 17x24 - ISBN 6974.5 - Euro 42,00
clicchi su:

ACQUISTO ON LINE


Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore al NUMERO VERDE 800-846061.
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.